15.12.2014

Il gioco per imparare

Un gioco tarato sulla fascia d’età dei bambini che possono quindi essere buoni maestri per compagni e genitori, facendo loro comprendere che con i rifiuti conferiti si possono realizzare altri oggetti di uso comune. Questo gioco, secondo Raspini, costituisce uno strumento eccellente per l’educazione ambientale della comunità, essendo capace di innescare quei processi educativi iniziati a scuola che poi si estendono al contesto familiare e amicale dei bambini, spesso i più sensibili al rispetto di ciò che li circonda. E intanto l’assessore fa sapere che l’amministrazione comunale di Lucca è particolarmente interessata a proposte che, come questa, vanno all’indirizzo dell’educazione dei bambini «in virtù delle quali, dichiara stiamo valutando, insieme ai dirigenti scolastici, nuove frontiere della didattica finalizzate alla formazione socio-culturale dei più piccoli». Il progetto attuale dovrebbe poi essere esteso ad altre primarie di Lucca, interessando oltre 1500 bambini.