Comune di Lucca

E' istituita la tariffa avente natura corrispettiva per il servizio di gestione rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati, sulla base di un sistema di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti, in conformità alle disposizioni contenute nell'art.1 comma 668, della legge 27dicembre 2013 n° 147.

> UTENZE DOMESTICHE - Modello di denuncia di occupazione, conduzione, cessazione o variazione locali/superfici

> ATTIVITA' PRODUTTIVE - Modello di denuncia di occupazione, conduzione, cessazione o variazione locali/superfici

Anno 2018

NORMATIVA

> Regolamento TARIC anno 2018

> Misure tariffarie per l'anno 2018

> Delibera n° 12 del 20.02.2018 per approvazione modifiche Regolamento

> Delibera n° 3 del 23.01.2018 per approvazione misure tariffarie anno 2018

Anno 2017

NORMATIVA

> Regolamento TARIC anno 2017

> Misure tariffarie per l'anno 2017

> Delibera n° 74 del 27.12.2016 per approvazione modifiche Regolamento

> Delibera n° 75 del 27.12.2016 per approvazione misure tariffarie anno 2017

> Gestione dei contenitori per la Raccolta Differenziata

 Riduzioni

> per le utenze domestiche ubicate al di fuori del centro storico verrà effettuato uno sconto sulla quota variabile della tariffa se le esposizioni del rifiuto indifferenziato (bidoncino grigio) saranno inferiori a 52 esposizioni nell'anno fino al raggiungimento del numero minimo di svuotamenti che, a decorre dal 01 gennaio 2017, è stabilito in misura variabile a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare (da 18 svuotamenti per i nuclei composti da 6 o più componenti fino a 14 svuotamenti per i nuclei composti da 1 solo componente).

E' stato inoltre introdotto un numero obbligatorio di svuotamenti, al di sotto del quale, non si applica alcuna riduzione in considerazione del fatto che, una tale situazione può essere sintomo di comportamenti anomali. Tale numero obbligatorio è anch'esso variabile a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare: 6 svuotamenti per i nuclei composti da 6 o più componenti fino a 3 svuotamenti per i nuclei composti da 1 solo componente.

Per una migliore disciplina del servizio ricordiamo inoltre che le utenze che non provvedono a ritirare l'attrezzatura dovuta non hanno diritto ad alcuna riduzione

> per le utenze domestiche ubicate nel centro storico la quota variabile della tariffa è ridotta in base ai conferimenti alle isole a scomparsa secondo i seguenti criteri (gli utilizzi delle isole a scomparsa sono calcolati considerando fino a due accessi al giorno per utenza):

         - riduzione del 6,00% in caso di numero di conferimenti  pari o superiore a 312 nell'anno;

         - riduzione del 3,00% in caso di numero di conferimenti compreso tra 208 a 311 nell'anno;

         - riduzione del 1,50% in caso di numero di conferimenti compreso tra 104 a 207 nell'anno.

 > per le utenze domestiche ubicate nelle zone collinari, servite con contenitori di prossimità dotati di chiave, la tariffa variabile dei singoli utenti è ridotta forfetariamente del 10%.

 > per le utenze domestiche con contenitore condominiale la tariffa è calcolata senza fare riferimento al numero dei conferimenti effettuati non essendo possibile conteggiare gli svuotamenti effettivi dei singoli utenti

Anno 2016

> Regolamento TARIC l'anno 2016

> Delibera C.C. di nuova tariffa corrispettiva

> Delibera approvazione tariffe 2016

> Misure tariffarie per l'anno 2016

> Gestione dei contenitori per la Raccolta Differenziata

 

Riduzioni
  • per le utenze domestiche ubicate al di fuori del centro storico verrà effettuato uno sconto sulla quota variabile della tariffa se le esposizioni del rifiuto indifferenziato (bidoncino grigio) saranno inferiori a 52 nell'anno, pari al n. massimo di giorni di ritiro nell'anno: per ogni svuotamento in meno del contenitore dei rifiuti indifferenziati rispetto al numero standard di 52, si applica la riduzione della tariffa variabile nella misura dello 0,4% per le utenze domestiche e dello 0,3% per le utenze non domestiche, fino a raggiungere il minimo annuo di 18 svuotamenti (per le utenze non domestiche il numero degli svuotamenti è rapportato alla capacità dei contenitori utilizzati).
  • per le utenze domestiche ubicate nel centro storico la quota variabile della tariffa è ridotta in base ai conferimenti alle isole a scomparsa secondo i seguenti criteri (gli utilizzi delle isole a scomparsa sono calcolati considerando fino a due accessi al giorno per utenza):

         - riduzione del 6,00% in caso di numero di conferimenti  pari o superiore a 312 nell'anno;

         - riduzione del 3,00% in caso di numero di conferimenti compreso tra 208 a 311 nell'anno;

         - riduzione del 1,50% in caso di numero di conferimenti compreso tra 104 a 207 nell'anno.

  • per le utenze domestiche e non domestiche con contenitore condominiale la tariffa è calcolata facendo riferimento a 52 vuotature annue
  • per le utenze domestiche ubicate in zone collinari la tariffa è calcolata facendo riferimento a 52 vuotature annue con l'applicazione della riduzione della tariffa variabile del 10%.