Introduzione alla IUC

Dal 2014 è in vigore l’imposta unica comunale (IUC), che si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore.

Il Comune di Borgo a Mozzano ha disciplinato la TARI con il regolamento dell’imposta unica comunale (IUC), relativo anche alla IMU ed alla TASI approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n° 7 del 30.4.2014, pubblicata all’albo pretorio on line dal 8.5.2014, successivamente modificato con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 10 del 29.4.2015 e Deliberazione del Consiglio Comunale n° 11 del 13.04.2016 e con Deliberazione del Consiglio  Comunale n° 5 del 27.03.2017. Le tariffe TARI, per l'anno 2014, sono state approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n° 10 del 30.4.2014, e quelle relative all'anno 2015 con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 12 del 29.4.2015 e quelle del 2016 con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 14 del 13.04.2016 e quelle del 2017 con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 7 del 27.03.2017.

Caratteristiche della TARI

La disciplina della TARI è contenuta principalmente nei commi da 641 a 668 dell’art. 1 della legge 27.12.2013 n° 147, oltre che nel succitato regolamento comunale IUC; essa non presenta comunque aspetti di particolare novità rispetto alla TARES applicata nel 2013 ed alla precedente TIA. Essa è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e delle aree comuni condominiali di cui all’art. 1117 c.c che non siano detenute o occupate in via esclusiva. La TARI è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare coincidente con un’autonoma obbligazione tributaria. Il Comune, nella commisurazione della tariffa, tiene conto dei criteri determinati dal D.P.R. 27.4.1999 n° 158 (copertura di tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti urbani). Come accennato in precedenza, il nuovo tributo sostituisce il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), previsto dall'art. 14 del decreto legge 6.12.2011 n° 201, convertito con modificazioni dalla legge 22.12.2011 n° 214 e rimasto in vigore per il solo anno 2013, nonché la precedente tariffa prevista dall’art. 238 d. lgs. n° 156/2006 (così detta TIA2), introdotta dall’anno 2012 in sostituzione della tariffa prevista dall’art. 49 del decreto legislativo 5 febbraio 1997 n° 22 (così detta TIA1), a sua volta introdotta a decorrere dall’anno 2006 in sostituzione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU).

Gestione della TARI

La disciplina della TARI è contenuta principalmente nei commi da 641 a 668 dell’art. 1 della legge 27.12.2013 n° 147, oltre che nel succitato regolamento comunale IUC; essa non presenta comunque aspetti di particolare novità rispetto alla TARES applicata nel 2013 ed alla precedente TIA. Essa è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e delle aree comuni condominiali di cui all’art. 1117 c.c che non siano detenute o occupate in via esclusiva. La TARI è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare coincidente con un’autonoma obbligazione tributaria. Il Comune, nella commisurazione della tariffa, tiene conto dei criteri determinati dal D.P.R. 27.4.1999 n° 158 (copertura di tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti urbani). Come accennato in precedenza, il nuovo tributo sostituisce il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), previsto dall'art. 14 del decreto legge 6.12.2011 n° 201, convertito con modificazioni dalla legge 22.12.2011 n° 214 e rimasto in vigore per il solo anno 2013, nonché la precedente tariffa prevista dall’art. 238 d. lgs. n° 156/2006 (così detta TIA2), introdotta dall’anno 2012 in sostituzione della tariffa prevista dall’art. 49 del decreto legislativo 5 febbraio 1997 n° 22 (così detta TIA1), a sua volta introdotta a decorrere dall’anno 2006 in sostituzione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU).

La gestione della TARI è stata affidata a Sistema Ambiente s.p.a., analogamente a quanto avveniva per la TIA e la TARES. L’avviso di pagamento allegato contiene l’importo dovuto ed i modelli F24 precompilati per il pagamento. Si informa che gli uffici di Sistema Ambiente si trasferiscono dal 01/05/2017 nella nuova sede in Via degli Orti, n° 3.

Principali novità 2017: a seguito delle modifiche regolamentari con Del. C.C. n.5 del 27.03.2017 si ricorda che:

  • sono sottoposti a tassazione gli immobili che pur essendo privi di mobili hanno le utenze ancora attive;
  • è stata introdotta la tariffa dedicata ai Bed&Breakfast.

Modalità di pagamento

Il pagamento si effettua con il mod. F24, utilizzando gli appositi codici tributo stabiliti dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n° 45/E del 24.4.2014:

 codice tributo per il pagamento della TARI: 3944

codice catastale del Comune di Borgo a Mozzano: B007

Scadenze di pagamento 2017 - La TARI 2017 si paga in tre rate, aventi scadenza:

  • 16 maggio (prima rata) - 16 settembre (seconda rata) - 16 novembre (terza rata)
  • 16 giugno (rata unica)

Come si calcola

Per calcolare il tributo: Utenze domestiche basta moltiplicare la superficie dell'immobile per la quota fissa e sommare al risultato la quota variabile che è riferita al numero dei componenti del nucleo familiare. Utenze non domestiche basta moltiplicare la superficie dell'immobile per la somma della quota fissa e la quota variabile Per informazioni di dettaglio sulle tariffe consultare la pagina dedicata IUC del comune di Borgo a Mozzano.

Documenti scaricabili

Modello denuncia Utenze Domestiche.pdf

Modello denuncia Utenze Non Domestiche.pdf

REGOLAMENTI

Regolamento IUC Anno 2014.pdf

Regolamento IUC Anno 2015.pdf

Regolamento IUC Anno 2016.pdf

Regolamento IUC Anno 2017.pdf